Stampa

La Pesca della Boga

 

Con l'arrivo del freddo oltre ad aguglie menole e zerri possiamo divertirci ad insidiare un pesce che può darci grosse soddisfazioni sia in termini di numerose catture sia perchè questo pesce può raggiungere il mezzo kg di peso:la Boga.Questo divertente pesce non è molto difficile da pescare e,se fatto entrare in pastura,possiamo passare delle belle ore in sua compagnia salpandone anche due alla volta,sia pescando con la canna di punta sia con il mulinello.Per quanto riguarda la canna fissa(o di punta)giunti sul luogo di pesca bisogna cominciare a pasturare la zona con un composto formato da un kg di pastura per fondo un kg di sarda macinata e il resto pane grattuggiato(2 o 3 kg circa).

Ora passiamo a montare la canna ricordando che la misura deve essere scelta anche in base al posto in cui ci troviamo:io ho comunque visto gente pescare le boghe sia con la 10 metri con il galleggiante sia con una 5 metri al tocco proprio sotto gli scogli e le catture vi assicuro non mancavano;in linea di massima dovremmo orientarci su una 8 metri montando un filo dello 0,25 o 0,30 un galleggiante a pera da 3 o 4 grammi ed un terminale dove legheremo due ami del  10 o del 12 a gambo lungo a 5 cm di distanza l'uno dall'altro,facendo attenzione a controllare sempre il filo vicino l'amo dopo ogni cattura,perchè la dentatura delle boghe è composta da piccoli dentini che possono recidere ogni tipo di monofilo:in presenza di grosse boghe possiamo anche usare ami numero 8 o 9 sempre a gambo lungo;la piombatura invece sarà composta da una torpilla del peso di 2 gr./2gr e mezzo e il resto pallini spaccati a completare il complesso pescante,come esca possimo utilizzare il gamberetto congelato e pezzetti di sardina coreano o muriddu.

Utilizzando la canna da lancio invece abbiamo bisogno di un attrezzo che abbia una lunghezza variabile dai 3 ai 4 metri corredata da un mulinello taglia 3000/3500 imbobinato con dell'ottimo 0,30;come galleggianti ne useremo di scorrevoli sia di forma sferica che allungata con una portata che va dai 20 ai 50 grammi per portare le esche lontano dalla riva visto che molte volte non riuscendo ad avere il branco delle boghe vicino,dovremo per forza di cose andare a cercarle lontano dalla riva,così facendo e pescando con galleggianti scorrevoli,aumentando tramite lo stopper la profondità riusciremo in breve tempo a capire dove staziona il branco.

Terminale sempre a forcella dello 0,25 con ami a gambo lungo legato ad una girella che sul nodo presenterà un gommino che impedisca al piombo scorrevole di battere sul nodo stesso indebolirlo a causa dei lanci frequenti e quindi romperlo.Per quanto riguarda ami ed esca vanno bene le informazioni date prima per la pesca con la canna fissa:Pesca alla Boga,divertimento assicurato!

Menola(Minula in dialetto leccese)

Promozioni

L'Angolo delle offerte
                                         ... Leggi tutto...

Eventi/News

Notizie
22 Aprile 2017 Si avvisa la gentile clientela che il metà... Leggi tutto...