Zone di pesca

Stampa

Chiudiamo i bacini

Tra Torre S. Giovanni e Torre Pali passando da Torre Mozza e Lido Marini(sud salento)ci sono diversi bacini artificiali spesso meta di molti pescatori che putroppo consumano ciò che pescano;eppure da analisi effettuate più di una volta dagli enti competenti è stato appurato che l'acqua di questi bacini artificiali è inquinatissima.Io capisco che l'abbondanza di pesce(cefali,spigole,orate e anguille)e la comodità di raggiungere questi luoghi dove poter passare un pò di tempo in assoluto relax porti tanta gente a frequentarli,ma dobbiamo pensare anche a noi e alla nostra salute perchè se è vero che tutto il pesce pescato in mare comunque ha una percentuale di mercurio,immagginate il pesce che viene pescato in questi bacini che percentuale di inquinamento può avere,e non venitemi a dire che essendo vivo è anche buono da mangiare,assurdità del genere di questi tempi non dovrebbero essere pronunciate;ricordiamoci che se si viene a contatto con persone infette da una qualsiasi patologia non significa morire è vero ma comunque si viene contagiati di certo,quindi se noi cosumassimo pesce inquinato gli effetti  che potrebbe aver sul nostro organismo potremmo riscontrarli sia subito che a distanza di mesi o anni.Secondo la mia opinione questi bacini andrebbero chiusi del tutto,oppure se si volesse fare davvero un'opera adeguata bisognerebbe bonificarli,accertarne la pulizia e creare dei veri bacini di pesca artificiali,tipo parchi naturali recintati senza essere lasciati alla mercè di chiunque assumendo gente che magari vigili sul buon funzionamento di questi impianti;creare insomma delle zone di pesca come molti bacini artificiali esistenti al nord,dove si entra con il regolare permesso si acquista l'esca e si noleggiano anche le canne e si può pescare secondo certe regole;così facendo si creerebbero anche posti di lavoro in una zona che sarebbe prima di tutto pulita e poi alla portata di tutti;invece durante alcuni periodi dell'anno basta dare un'occhiata per capire che i bacini non godono di buona salute con l'acqua che a volte assume un colore marrone,si sente spesso un odore acre mentre proliferano insetti di vario genere;purtroppo però nessuno fa niente e molti,vuoi per disinformazione,vuoi per menefreghismo o scelleratezza continuano a pescare e a mangiare ciò che si è pescato,naturalmente sbagliando,per questo il consiglio che mi sento di dare a tutti coloro che vogliono frequentare queste zone è,se proprio non potete farne a meno,di pescare solamente e di non trattenere il pescato ma di gettarlo nuovamente in acqua,questo sempre se ci tenete alla vostra salute.

Stampa

Buona pesca

Avete mai provato ad augurare a dei pescatori "buona pesca"?beh,non fatelo si incavolano tantissimo come se gli avessero detto chissà cosa.Molti pescatori,come anche buona parte della gente è superstiziosa.Ognuno infatti nella propria professione,nello sport,a teatro o prima di altre competizioni,compie riti scaramantici senza dei quali la loro performance risulterebbe deludente;assomigliano a volte alla gente dei tempi andati che per propiziarsi il favore degli dei compiva dei riti che servivano per portare ai singoli uomini,alla propria famiglia o addirittura a tutta la comunità dei benefici.Ora ritornando al discorso iniziale volete dirmi l'augurare buona pesca o meno come fa ad influenzare la nostra battuta in termini di catture?secondo il mio modesto parere è tutta una sciocca superstizione che faremmo meglio a sfatare una volta per tutte e a lasciar perdere,siamo nel terzo millennio in un era tecnologica al massimo e devo ancora pensare che augurare buona pesca porti sfiga?Se ci rechiamo al mare in condizioni che non permettono di pescare o se programmiamo la nostra battuta da surf casting non tenendo conto della marea e di altri fattori che influenzerebbero la battuta stessa è abbastanza logico che o buona pesca o in culo a la balena(scusate la volgarità)il cappotto è assicurato.Molti potrebbero rispondere che può dare fastidio l'augurio,ma se uno è consapevole delle proprie forze e possiede un certo bagaglio di esperienza in termini di pesca non pensa minimamente ad auguri vari o a maledizioni che dovrebbero pregiudicare o meno la propria battuta.Il vero pescatore pensa solo a passare delle belle ore in riva al mare,lontano dallo stress quotidiano,dai cattivi pensieri che popolano le nostre menti sperando che la tanta agognata preda da foto giunga prima o poi a tiro del nostro guadino facendoci così dimenticare tutte le volte che siamo tornati a casa a mani vuote e ripagandoci in un colpo solo di tutte le levatacce alle quali siamo stati sottoposti per coltivare la nostra passione che è la pesca sportiva stando a contatto con la natura in totale relax.Quindi, essendo forse un pò cattivo(e che nessuno me ne voglia)vorrei augurare a tutti un sincero BUONA PESCA per sfatare una volta per tutte questa diceria che sinceramente risulta alquanto antiquata(senza offendere nessuno):anzi,proprio per esorcizzare tutto ciò,consiglio a chi va a pescare con uno o più amici di augurarsi BUONA PESCA a vicenda(come spesso facciamo noi)potreste avere delle sorprese.

Quel giorno di tre anni fa mi è stato augurato buona pesca(e più di una volta)e questo è il risultato !!!!!!!! Orata da 2 kg e 350 grammi,salpata grazie all'aiuto di Donato senza il quale non avrei mai potuto fotografare questo meraviglioso pesce che è risultato essere il primo trofeo importante da me pescato a surf casting.

Stampa

Uno Scempio

Finalmente ho la possibilità di gridare a tutti il mio disprezzo verso quei pescatori,anzi sarebbe meglio chiamarli pseudo pescatori che compiono atti di vera e propria violenza verso il mare.Spesso e volentieri passiamo giornate di puro relax grazie all'hobby della pesca,andare a mare significa tanto per la maggior parte dei pescasportivi ma non tutti purtroppo si comportano come dovrebbero;spesso sento gente che si lamenta per le scarse prede,non c'è il pesce di una volta gridano in molti soprattutto gli anziani ma qualcuno si chiede mai se noi nel nostro piccolo facciamo niente per salvaguardare il mare e quindi la nostra passione?non credo!molti,per non dire la maggior parte della gente che troviamo a pescare,una volta terminata la battuta di pesca lascia sia sulle spiagge sia sugli scogli di tutto:fili,ami,scatole di esca ecc.tutto materiale che in seguito a vento e mareggiate finisce inevitabilmente in acqua e danneggia a lungo andare flora e fauna marina senza contare il deturpamento di paesaggi che una volta sembravano idilliaci ed ora sono stati trasformati in vere e proprie discariche.E' una vergogna sedersi a pescare in mezzo a metri e metri di filo attorcigliato sugli scogli,in compagnia di buste di plastica e ami arrugginiti,è una vergogna che chi dice di amare il mare si comporta in questo modo barbaro,è un vero scempio ai danni della natura del mare e di noi stessi;già l'inquinamento sta facendo la sua parte nell'avvelenare il pianeta poi se anche noi ci comportiamo in maniera sconsiderata allora è davvero la fine;basterebbe poco per evitare spettacoli tristi,un sacchetto di plastica dove poter mettere i rifiuti da gettare poi in un secondo momento;e poi non abbiate paura di richiamare qualcuno che lascia i suoi ricordini perchè se farete capire loro che il mare è di tutti e quindi anche suo vedrete che in seguito cambierà modo di comportarsi.Ci vuole l'impegno di tutti e non solo,diciamo di amarlo di amare questo sport,ci piace andare a pescare e ci vantiamo di essere dei veri pescatori di aver fatto questo di aver fatto quest'altro ma in pochi fanno ciò che deve essere fatto.In questo mondo che va sempre più veloce e che ormai non si cura più di niente,poche cose son rimaste da salvaguardare,il mare appunto è una di queste,difendiamolo,non facciamolo morire,a rimetterci saremmo anche e soprattutto noi!RIFLETTIAMO!!!

Promozioni

L'Angolo delle offerte
                                         ... Leggi tutto...

Eventi/News

Notizie
22 Aprile 2017 Si avvisa la gentile clientela che il metà... Leggi tutto...